Pordenone, il 36enne Esposito nuovo capo della Mobile

PORDENONE – Si è insediato martedì 26 gennaio il nuovo dirigente della squadra mobile della Questura di Pordenone, vice questore aggiunto Silvio Esposito.

Originario di Vico Equense (Napoli), 36 anni, laureato in Giurisprudenza con lode e con un Master di secondo livello in Scienze della Sicurezza, Esposito è entrato in Polizia nel 2004.

Dopo una positiva esperienza a Lecco, viene assegnato alla squadra mobile di Bergamo e successivamente, nel corso dello stesso anno, va a formare i quadri direttivi della neo-istituita Sezione Operativa della Dia di Bologna in qualità di responsabile dell’attività di polizia giudiziaria, ruolo nel quale ha svolto indagini in materia di criminalità organizzata prevalentemente di matrice calabrese e campana infiltrata nel tessuto socio-economico emiliano.

Esposito subentra al vice questore aggiunto Massimo Olivotto – noto per aver risolto, tra gli altri, il famoso cold case della baby sitter uccisa nel 1988 – che ora è stato affidato all’Ufficio Immigrazione delle Questura.

Condividi