Pordenone-Lignano, convenzione per un turismo integrato

PORDENONE – I comuni di Pordenone e Lignano hanno siglato l’intesa per valorizzare, condividere e promuovere i progetti culturali e turistici dei rispettivi territori. I contenuti dell’accordo sono stati sottoscritti e illustrati dai sindaci Alessandro Ciriani e Luca Fanotto nel corso della conferenza stampa che si è tenuta in Galleria Harry Bertoia a Pordenone.

La convenzione si propone di ottimizzare le risorse e sostenere le imprese che si occupano di promozione del patrimonio culturale e turistico attraverso un sistema integrato e a regia unica per valorizzare gli eventi.

Un ulteriore punto dell’intesa si propone di condividere le iniziative che si organizzano nei propri territori collaborando sugli aspetti di programmazione, promozione e comunicazione in modo coordinato all’interno di una ampia strategia integrata. Il protocollo sarà valido fino al prossimo maggio e potrà essere tacitamente rinnovato di anno in anno.

Con quest’intesa – ha commentato il sindaco Alessandro Ciriani – diamo corpo a una grande incompiuta della città, quella della mancata valorizzazione di Pordenone dal punto di vista turistico. Da tempo Pordenone è stata troppo timida nel promuoversi e l’intesa con Lignano è una nuova opportunità per far conosce la dinamicità culturale della nostra città.

Consentirà di rendere complementari gli interessi e le offerte turistiche con reciproca soddisfazione. Accanto alla volontà finalizzata a promuovere le ricche peculiarità e la vitalità dei propri territori, si potranno stabilire collaborazioni per iniziative da organizzare anche al di fuori del periodo estivo.

Il sindaco di Lignano Luca Fanotto ha detto che la presenza delle seconde case, il lavoro e le attività delle imprese legano storicamente le due città . “Oggi – ha proseguito – siamo di fronte ad un cambiamento delle dinamiche turistiche; l’ospite chiede di vivere momenti ed attività esperienziali per cui sono necessari accordi con tutto il territorio e per acquisire credibilità sul mercato turistico vanno soddisfatte le esigenze e le aspettative.

Le artefici dell’intesa sono state l’assessora al turismo Guglielmina Cucci e la sua omonima Ada Iuri. Per l’esponente pordenonese la convenzione consentirà di valorizzare il carattere dinamico, l’originalità e la qualità delle iniziative e degli eventi che si organizzano a Pordenone mentre la località balneare potrà rafforzare il legame con il suo retro-territorio e consentire ai turisti di scoprire nuove realtà.

Nel condividere queste prospettive l’assessora Ada Iuri, ha ricordato che il mondo imprenditoriale pordenonese possiede molte case architettonicamente di rilievo risalenti alla seconda metà del ‘900 in particolare a Lignano Pineta , e che la prossima estate alcune di queste si potranno visitare.

Nei prossimi incontri tra le due istituzioni saranno definiti gli aspetti concreti e l’attività di carattere operativo previsti dalla convenzione.

Condividi