Pordenone sconfitto (1-0) dalla Fermana tra le polemiche

PORDENONE – Prima sconfitta stagionale per il Pordenone, caduto in casa (1-0) con la Fermana, al termine di una gara ricca di polemiche e nella quale i neroverdi possono contare su non poche recriminazioni.

Questo, sia per il gol annullato a Magnaghi per un presunto fallo di mano, sia per il rigore dato con una certa benevolenza dal direttore di gara.

Gli uomini di Tesser, comunque, hanno mantenuto il primato solitario nella classifica del girone B di Lega Pro.

Questa, la cronaca della gara, dal sito del Pordenone calcio.

PRIMA FRAZIONE

9′ sinistro di Lupoli che termina alto.

14′ punizione potente di Burrai che impegna Ginestra in una difficile parata.

19′ guizzo di Gavazzi, dribbling e stoccata: gran deviazione di Ginestra in angolo.

23′ conclusione dalla distanza di Berrettoni, palla a lato.

25′ Magnaghi in gol di testa, ma l’arbitro annulla.

29′ tiro di D’Angelo, deviato, e palla che colpisce l’incrocio.

31′ rigore per la Fermana. Lo trasforma Giandonato, che spiazza Bindi.

40′ destro di Berrettoni alto.

45′ punizione di Burrai fuori di un soffio.

SECONDA FRAZIONE

Primo cambio nel Pordenone: esce Bombagi ed entra Ciurria.

7′ secondo cambio nel Pordenone: esce Magnaghi ed entra Germinale.

11′ super azione di Gavazzi, con super parata in angolo di Ginestra.

23′ angolo di Burrai, De Agostini svetta di testa e manda di poco alto.

29′ Calzola calcia alto.

32′ doppio cambio nel Pordenone: escono Berrettoni e Semenzato, entrano Bertoli e Florio.

35′ destro di Florio alto.

38′ sinistro di Ciurria di un soffio a lato.

45′ 7 minuti di recupero.

45′ ultimo cambio nel Pordenone: esce Stefani ed entra De Anna.

“Partita difficile – ha detto a fine gara Tesser –  e lo sapevamo. Loro sono una squadra solida e la loro gara è stata quella che ci aspettavamo: difesa e contropiede. Abbiamo avuto le nostre occasioni e i nostri episodi dubbi. Complimenti a loro, ma è stato un secondo tempo in cui si è giocato davvero poco.

Non eravamo fenomeni prima, non siamo brocchi adesso. Se oggi avessimo vinto non sarebbe comunque cambiato niente. È un campionato equilibrato e questa è stata la prima sconfitta stagionale: rimaniamo una buonissima squadra.

Mercoledì (con il Vicenza, alle 18.30 al Bottecchia) giocherà chi gioca meno, e debutteranno anche dei giovani. In campionato troveremo partite difficili e campi pesanti, quindi in Coppa ci sarà sicuramente un ampio turnover”.

Condividi