Premio ‘Etica e Morale’ (3 settembre) a Raffaella Manias

PORDENONE – In occasione dell’apertura della stagione teatrale al Verdi di Pordenone con il concerto inaugurale di martedì 3 settembre, alle 20.30, della Gustav Mahler Jugendorchester, sarà consegnato alla dott.ssa Raffaella Manias Campagnutta il premio ‘Etica & Morale Mario Romanin’ istituito, per il secondo anno consecutivo, dall’Ascom-Confcommercio imprese per l’Italia.

Una qualificata commissione, composta da Lions club host Pordenone, Rotary Altolivenza, Maniago, Spilimbergo, Pordenone, Sacile e San Vito al Tagliamento e Soroptimist club Pordenone, ha selezionato i candidati scelti tra una rosa di persone e sodalizi che si sono distinte per l’esemplarità nel campo del sociale, del volontariato, nel fare impresa o per progetti a favore della centralità della persona.

La consegna del riconoscimento sarà valore aggiunto per una delle più attese serate concertistiche a Pordenone: martedì, infatti, la Gustav Mahler Jugendoorchester sarà diretta dal Maestro Herbert Blomstedt, leggenda vivente della direzione orchestrale, e per l’occasione sarà integrata dal solista Christian Gerhaher, baritono tedesco di riferimento nel panorama internazionale.

Proprio per questo Ascom-Confcommercio ha individuato questa serata come contesto ottimale per un premio che rispecchia l’attenzione alla comunità cittadina: a ricevere l’ambito riconoscimento, infatti, – riservato alle persone o sodalizi che si sono distinte per l’esemplarità nel campo del sociale, volontariato, impresa o progetti a favore della centralità della persona -, sarà la signora Raffaella Manias Campagnutta, ideatrice del progetto ‘Studio Medico Solidale’ che oggi trova ospitalità nei locali di via San Quirino a Pordenone offrendo un servizio medico plurispecialistico gratuito a persone con disagio sociale ed economico.

Nella struttura operano gratuitamente 23 medici specialisti, di comprovata esperienza professionale, 5 infermiere professionali e 4 segretarie.

L’idea progettuale è stata condivisa da Lorenzo Cella e da Arnaldo Grandi, grazie anche a un’azione sinergica fra pubblico e privato che ha visto il coinvolgimento dell’amministrazione comunale di Pordenone, la fondazione Credito Cooperativo pordenonese che sostiene economicamente il servizio, l’associazione San Pietro Apostolo di Azzano Decimo e l’ordine dei medici chirurghi e odontoiatri di Pordenone.

Nel corso della breve cerimonia saranno il presidente del teatro comunale Verdi Giovanni Lessio e quello di Confcommercio Alberto Marchiori a consegnare nelle mani della signora Manias il premio: una sfera che rappresenta materiali nobili del lavoro realizzata dall’artista friulano Angelo Toppazzini.

Condividi