Punto d’Incontro, in Fiera la rassegna per formazione e lavoro

PORDENONE – Oltre 80 incontri già quasi tutti esauriti, 50 espositori tra cui importanti aziende del territorio, più di 4.300 studenti delle scuole superiori registrati, 6.000 visitatori complessivamente attesi.

Sono questi i numeri dell’8^ edizione di Punto di Incontro, la fiera dedicata all’orientamento, formazione, lavoro in programma alla Fiera di Pordenone giovedì 5 e venerdì 6 novembre.

Destinatari della manifestazione organizzata da Pordenone Fiere, Fondazione Crup e Ufficio Scolastico Regionale, sono, da una parte, studenti degli ultimi anni delle scuole superiori, neo diplomati o laureati, adulti alla ricerca di reinserimento nel mondo del lavoro o di specializzazione, dall’altra il mondo delle imprese e della formazione: due soggetti che, appunto, troveranno nel pad. 5 di viale Treviso un loro dedicato “Punto di Incontro”.

E’ questo un progetto importante con una forte valenza sociale attorno al quale si sono strette figure istituzionali di riferimento del territorio che compongono il Comitato Organizzatore di Punto di Incontro 2015: Pordenone Fiere, Fondazione Crup, Ufficio Scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia, Provincia di Pordenone, CCIAA di Pordenone, Centro Regionale di Orientamento di Pordenone, Comune di Pordenone, Consorzio Universitario di Pordenone, O.G.G.I. Pn, Polo Tecnologico di Pordenone, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Unione Industriali di Pordenone; ai lavori ha partecipato anche la Consulta provinciale degli studenti di Pordenone.

Una rete di soggetti impegnati nell’organizzazione e nella promozione della manifestazione e che ne condivide gli obiettivi: orientare gli studenti a pianificare il proprio futuro mediante una scelta corretta e ponderata dei diversi percorsi formativi e professionali; formare i giovani affinché diventino cittadini informati e partecipi della vita sociale, scoprire tutte le possibilità per trovare il primo lavoro o una nuova occupazione sfruttando le opportunità che le nuove regole del mondo del lavoro offrono.

“In un momento come quello che sta vivendo la nostra società ed in particolare Pordenone e il suo territorio, ritengo molto importante che la Fiera di Pordenone sostenga con una sua manifestazione il mondo della formazione e del lavoro – il commento di Pietro Piccinetti amministratore delegato di Pordenone Fiere – Diamo anche noi un contributo a coloro che stanno cercando ricollocamento o ai giovani che vorrebbero entrare nel mondo del lavoro. Dare impulso all’economia e quindi creare lavoro è uno degli obbiettivi di Pordenone Fiere. La presenza di aziende, istituzioni, enti, raccolti attorno a questa manifestazione non può che riempirci di orgoglio e rafforzarci nel nostro proposito”.

“La formazione dei ragazzi e la loro crescita personale e professionale è un tema centrale della nostra società, per questo abbiamo voluto riproporre in qualità di co-organizzatori ‘Punto di Incontro’ – commenta Lionello D’Agostini, presidente della Fondazione Crup – Si tratta inoltre di un evento che, mettendo in rete giovani, realtà scolastiche di diverso livello, istituzioni ed enti territoriali, promuove la coesione sociale, fattore fondamentale per lo sviluppo delle comunità. ”

Punto di Incontro propone una formula innovativa che non solo permette l’incontro tra giovani, aziende e mondo formativo, ma accresce il suo valore grazie a momenti di confronto ed approfondimento offerti ai visitatori.

Quasi tutti esauriti, soprattutto nelle due mattinate, i posti per partecipare agli oltre 80 appuntamenti in programma tra workshop, convegni, incontri diretti, dimostrazioni pratiche su argomenti legati alla formazione e al lavoro, focus su servizi a favore dei giovani imprenditori, artigiani, approfondimenti su start-up e innovazione, incontri e colloqui di lavoro, presentazioni aziendali e azioni di recruting.

Ecco alcuni dei temi proposti: presentazioni di facoltà, master e servizi delle sedi universitarie e di corsi post diploma (Università di Udine, Padova, Venezia, Trieste, consorzio Universitario di Pordenone Bocconi di Milano, Accademia delle Belle Arti, IULM di Milano, Istituto Tecnico Superiore Kennedy), colloqui introduttivi alle diverse professioni a cura degli ordini professionali (ingegneri, architetti, medici chirurghi e odontoiatri, infermieri, chimici, avvocati, commercialisti, psicologi, tecnici di radiologia medica, periti industriali), consigli su come compilare un C.V., come affrontare un colloquio di lavoro, come presentarsi e cercare lavoro on line, questionari orientativi per la scelta dell’università a cura del Centro Regionale di Orientamento, possibilità e vantaggi per giovani imprenditori, per chi vuole lavorare all’estero, informazioni sui contratti di lavoro e vere e proprie presentazioni aziendali di importanti aziende del territorio in cerca di nuove professionalità come Danieli spa, Eurosystem e Rosa spa; sono presenti tra gli espositori anche Lima spa e BCC Pordenonese.

Da quest’anno Punto di Incontro si arricchisce di un laboratorio linguistico: momenti di socializzazione all’ora dell’aperitivo in lingua straniera curati dall’associazione Pordenone International.

Evento nell’evento ritorna il TALENT MATCHING, incontro diretto tra aziende e possibili candidati, che permette alle imprese di trovare in modo semplice ed efficace la figura professionale adatta alle proprie esigenze.

Un convegno che farà il punto sulle tendenze del mercato del lavoro inaugurerà ufficialmente la manifestazione: gli organizzatori di Punto di Incontro porteranno il loro saluto in apertura dell’incontro dal titolo “Futuri scenari economici e nuove opportunità – cambiare approccio alle scelte formative e professionali” a cura del Centro Orientamento Regionale in programma giovedì 5 novembre alle ore 9.30 in Sala Convegni Zuliani.

La presentazione FACE4JOB, la prima piattaforma digitale indipendente che riproduce le logiche del processo di recruitment. Un modo completamente nuovo per cercare lavoro” in programma venerdì 5 novembre alle ore 14.00 porterà a Pordenone Alessio Romeo il creatore di questo social network che fa incontrare domanda e offerta di lavoro. Un concerto della scuola di Jazz del Conservatorio Tartini di Trieste chiuderà invece la manifestazione venerdì 6 novembre alle ore 16.00.

Hanno aderito alla manifestazione oltre 4300 studenti delle scuole superiori di Veneto e Friuli (+15% rispetto alla scorsa edizione) che arriveranno in fiera nelle due mattinate di manifestazione con le loro classi: 2.700 provengono dalle scuole del Friuli Venezia Giulia e più di 1600 dalla provincia di Pordenone.

Questo tipo di pubblico rappresenta la maggioranza dei visitatori complessivi di Punto di Incontro (nel 2014 sono stati circa 6.000) ma la manifestazione è anche un punto di riferimento per adulti in cerca di ricollocamento o specializzazione professionale e studenti universitari o laureati.

A Punto di Incontro 2015 partecipano 50 espositori presenti con uno stand o come organizzatori di incontri diretti, workshop e seminari per offrire ai visitatori informazioni, consigli e aiuto nella difficile fase della scelta del percorso formativo o professionale oppure selezionare nuove figure professionali da inserire nella propria struttura.

Condividi