Rugby, i “Lupi” di Polcenigo sono la squadra da battere nel torneo di C2

POLCENIGO – Dopo la recente acquisizione dei giocatori del Montereale (una dozzina di atleti tra i quali il capitano ed apertura Andrea Sponchiado), il Pedemontana Livenza Polcenigo è considerato da buona parte degli addetti ai lavori la squadra da battere nel girone friulveneto del campionato di C2, che inizia domani, domenica 20 ottobre. Quest’anno i “Lupi” avranno tutte le carte in regola per puntare al salto di categoria, comprese le obbligatorietà chieste dalla Fir e riguardanti la filiera dei settori giovanili, anche se partiranno da -4 in classifica per un equivoco nell’interpretazione del regolamento federale, risalente alla passata stagione, sullo stesso argomento.

“Ci danno per favoriti – è il commento del presidente dei “Lupi”, Carlo Pellegrini – ma io vorrei invitare tutti alla prudenza perché ci saranno altre squadre ben attrezzate, in primis Jesolo e Pasian di Prato”. Non ci sarà l’Oderzo, che ha deciso di iscriversi al girone veneto, mentre anche il Portogruaro, neo retrocesso dalla C1 potrebbe costituire una mina vagante. Sul fronte delle partenze da segnalare solo quella di Matias Scaviolo, che andrà a raggiungere il fratello Hernan al Rugby Piave di Pieve di Soligo.

All’esordio e per almeno un altro paio di partite però saranno privi del capitano Paolo Chesani, infortunatosi nell’ultima amichevole pre stagione a Belluno (sospetta frattura al costato), così come di Polese e Menna.

Il campionato avrà inizio, appunto, domani e sarà il derby del Friuli occidentale Sile – Polcenigo sul campo della squadra pedemontana (ore 14.30) a dare fuoco alle polveri. Passando ai settori giovanili, Montereale metterà in campo un’Under 18 che sarà una sorta di franchigia pedemontana, mentre gli Under 16 e 14, anche di Polcenigo, giocheranno anche quest’anno con la maglia del Maniago.

Condividi