Scuole Gabelli, lavori antisismici per 1,5 milioni

PORDENONE – Dopo lo stop per l’emergenza covid-19, sono ripresi i lavori per mettere in sicurezza sismica le storiche scuole Gabelli di Pordenone. Si tratta di una consistente riqualificazione, pari a 1 milione e mezzo, che agisce sulle fondamenta della struttura.

L’intervento, messo in campo dal sindaco Alessandro Ciriani e dall’assessore al patrimonio Walter De Bortoli, si inserisce nel piano pluriennale del Comune per riqualificare gli edifici scolastici di propria competenza (scuole dell’infanzia, primarie di primo e secondo grado).

«Abbiamo investito risorse crescenti sulle scuole – osservano Ciriani e De Bortoli – e un po’ alla volta stiamo sistemando tutto, tra impianti, strutture, aule più belle, salubri e accoglienti.

Naturalmente è un processo lungo, anche perché c’erano edifici che non vedevano un pennello e un martello da 20 o 30 anni. Uno dei punti qualificanti della nostra Amministrazione è aver fatto lavori magari poco visibili, ma assolutamente fondamentali per avere una scuola di qualità».

Tornando alle scuole Gabelli, la previsione del Comune è di terminare i lavori in autunno. In ogni caso, una volta riavviata l’attività scolastica, il cantiere non interferirà con il regolare svolgimento delle lezioni.

Condividi