Sovrappasso ciclopedonale Pontebbana, lavori in estate

PORDENONE – La prossima estate partiranno i lavori per realizzare il nuovo sovrappasso ciclopedonale su viale Venezia che collegherà l’area dell’istituto tecnico Flora al liceo Grigoletti e al terminal delle corriere per gli studenti. Una soluzione attesa da molto tempo per mettere in sicurezza gli alunni, e non solo, che attraversano la Statale 13 da una sponda all’altra della città.

A darne notizia è il Comune di Pordenone che in una nota ha ringraziato la Regione e in particolare l’assessore alle infrastrutture e territorio Graziano Pizzimenti per lo sblocco dell’intervento.

La sopraelevata sorgerà, da un lato della strada, all’altezza appunto del Grigoletti, per connettersi dall’altro lato in prossimità del complesso commerciale che ospita, tra gli altri Wurth e Sanisystem, al confine con i capannoni De Anna. I lavori dureranno circa un anno, fino all’estate 2020.

Fvg Strade ha appena pubblicato sul proprio sito la manifestazione d’interesse (rimarrà in vigore un mese) per appaltare l’opera. La pensilina, naturalmente, potrà essere utilizzata da tutti, non solo dagli studenti.

«E’ un’opera importante – rimarca il sindaco Ciriani – perché collega Torre, e in particolare la popolazione scolastica, al resto della città e alle altre scuole. L’intervento era stata progettato dall’ente Provincia (di cui l’attuale sindaco era presidente, ndr) ma la Regione targata Serracchiani l’aveva messo in un cassetto. Musica completamente diversa con Pizzimenti che ha prontamente accolto le nostre sollecitazioni».

«Il cavalcavia è strategico – aggiunge l’assessore alla mobilità Cristina Amirante – perché adesso attraversare la strada è molto pericoloso nonostante vi sia il semaforo. Comune e Regione hanno tolto dallo stallo un progetto rimasto fermo nonostante fosse in fase esecutiva già nel dicembre 2016».

L’intervento comprende anche il completamento dei percorsi ciclopedonali esistenti da una parte e dall’altra della strada in modo da raggiungere agevolmente la nuova pensilina. Un ulteriore braccio di ciclopedonale congiungerà il sovrappasso al semaforo dove attualmente attraversano gli studenti. «L’idea – spiega Amirante – è trasferire in quest’area il terminal delle corriere, affacciato sulla Pontebbana, in modo da sgravare la viabilità interna».

Condividi