Sportello del cittadino per la tutela patrimoniale

PORDENONE – Presentati in Municipio i contenuti e le finalità dello sportello finalizzato a dare un primo supporto e il sostegno psicologico gratuito alle persone che si trovano di fronte a specifiche difficoltà di carattere patrimoniale.

Promosso dall’Associazione Pn tutela in collaborazione con l’assessorato alle Politiche sociali è stato istituito per offrire, ai cittadini ma anche alle aziende, ai commercianti e ad altri soggetti, la consulenza gratuita su questioni patrimoniali e finanziarie.

Un pool di professionisti, fiscalisti, avvocati tributaristi, penalisti, civilisti e con altre competenze, si mettono a disposizione dei cittadini per analizzare le questioni e cercare di risolvere le problematiche o quantomeno fornire delucidazioni esaustive.

Sarà offerta la consulenza gratuita sui debiti con banche e finanziarie, con l’ Agenzia delle Entrate, informazioni sulla riscossione, sui contenziosi con enti, sulle crisi da sovraindebitamento, sui fallimenti, sulle truffe agli anziani, sul diritto di famiglia e sulla divisione patrimoniale, sul risarcimento del danno assicurativo ma anche su altre tematiche come ad esempio saper leggere le cartelle esattoriali.

Abbiamo ricevuto questa proposta, peraltro unica, – ha commentato l’assessore alle Politiche sociali Eligio Grizzo – condividendo gli intenti dell’Associazione che offre un servizio importante e significativo, per cui abbiamo messo a disposizione gli uffici decentrati dei servizi già aperti nei quartieri.

Negli uffici di Rorai in via Pontinia – ha puntualizzato Emiliano Zovi vicepresidente dell’associazione Pn Tutela intervento con il presidente Lucio Leonardelli – riceveremo il mercoledì dalle 10 alle 12 e nello stesso orario anche a Torre in piazzale Lozer il venerdì. Informazioni si potranno ottenere anche telefonando allo 0434 1600216 il lunedì e martedì dalle 15 alle 18 e il giovedì dalle 9 alle 12.Spesso le problematiche di carattere tecnico – ha proseguito – hanno ripercussioni anche sul fronte psicologico.

A tal proposito – ha precisato la psicologa Daniela Quattrone – darò il mio contributo professionale gratuito per contrastare la mancanza di autostima prodotta dalle situazioni di difficoltà, cercando di indicare le vie da seguire per reagire al meglio alle vicissitudini, far prevalere le energie positive a livello fisico, psicologico e lavorativo per rafforzare le fiducia in se stessi e superare le complicate situazioni.

Un nuovo servizio dunque che intende dare ascolto e risposte alle nuove esigenze nate sul territorio consolidando nel contempo il rapporto tra il pubblico e il privato sociale come in questa collaborazione.

Condividi