Anziana uccide marito a colpi di lampada e si suicida

ROVEREDO IN PIANO – Un’anziana, di 79 anni, Giuseppina Redivo, ha ucciso il marito Roberto, di 86 anni, nella loro abitazione di Roveredo in Piano, utilizzando la lampada del comodino con la quale ha ripetutamente colpito il coniuge alla testa.

E’ poi uscita dalla camera da letto e si è lasciata soffocare da un sacchetto di plastica che si era calata sul capo.

La scoperta dei due cadaveri l’ha fatta la figlia stasera, 6 aprile, che aveva ripetutamente provato a contattare i genitori.

Alla base del gesto ci sarebbe la disperazione della donna per le condizioni di salute del marito e per alcune patologie che affliggevano anche lei da tempo.

I decessi risalirebbero almeno al pomeriggio di oggi.

Giuseppina avrebbe lasciato una lettera indirizzata ai figli Mariagrazia e Maurizio (che vive a Roma da diverso tempo) per spiegare i motivi del suo gesto, chiedendo loro scusa.

Condividi