Infarto mentre balla, 62enne salvato da un poliziotto

VALVASONE ARZENE – Nella serata di domenica 20 maggio, a Valvasone Arzene, nella sala “Roma”, mentre si stava svolgendo un evento danzante con un centinaio di partecipanti, un 62enne cittadino austriaco che, in quel momento stava ballando un tango con la moglie, si accasciava a terra colto da un infarto.

Sul posto erano presenti anche due medici che prestavano i primi soccorsi, ma dopo un primo esame gli stessi rappresentavano la necessità di impiegare immediatamente un defibrillatore per salvare la vita dell’uomo, in attesa dell’arrivo dell’ambulanza.

Nell’immediatezza Lanfranco Pighin, Assistente capo coordinatore della Polizia di Stato in servizio presso la Questura di Pordenone, residente a Valvasone Arzene che era a conoscenza del progetto tra l’Azienda per l’Assistenza Sanitaria – AAS5 e la Banca di Credito Cooperativo “Abbiamo a cuore il tuo cuore”, riusciva rapidamente a reperire presso lo sportello della Banca Friulovest, sita in via Santa Margherita un defibrillatore.

Il poliziotto, che è anche volontario del Soccorso Alpino di Pordenone, abilitato all’utilizzo del defibrillatore, prestava personalmente soccorso al malcapitato cittadino austriaco praticandogli il trattamento “BLSD” (Basic Life Support – early Defibrillation), riuscendo a riattivare le funzioni vitali.

Quindi giungeva sul posto un’autoambulanza che provvedeva al trasporto dell’infartuato, presso l’Ospedale Civile di Pordenone per poi essere trasferito al reparto di Cardio-Chirurgia dell’Ospedale di Udine.

Condividi