Mondiali motonautica, l’alta velocità sfreccia sul lago di Barcis

BARCIS – Tradizionale appuntamento con la motonautica il 15/16/17 giugno sul lago Aprilis per la 34° edizione di “BarcisMotonautica” che vedrà sfidarsi sulle acque di Barcis i protagonisti della motonautica nazionale e mondiale.

La macchina organizzativa è in moto da tempo. Quello di Barcis è diventato nel corso degli anni uno dei più importanti appuntamenti internazionali della motonautica e sicuramente uno dei più suggestivi. La U.I.M. (Unione Internazionale Motonautica) e la F.I.M. (Federazione Italiana Motonautica) hanno riconosciuto l’alto livello organizzativo raggiunto dalla manifestazione assegnando quest’anno due prove mondiali valide quali Campionato Mondiale delle classi O/350 e F4 e la 1^ prova del Campionato Italiano classe Formula Junior.

In totale, sono circa 40 le imbarcazioni che gareggeranno sul Lago di Barcis in Valcellina, con tanti campioni in gara. C’è infatti molto fermento in tutte le classi, soprattutto tra i piloti che l’anno scorso hanno conquistato il podio.

Il Mondiale O/350 è in prova unica e quindi i piloti partecipanti lotteranno per aggiudicarsi il titolo iridato 2018.

Sui 13 iscritti in rappresentanza di 6 Nazioni (Austria, Germania, Repubblica Ceca, Finlandia, Stati Uniti ed Italia), sono cinque i piloti italiani partecipanti: il piacentino della A.M. D. San Nazzaro, Alessandro Cremona, che si è aggiudicato proprio lo scorso anno il suo 4° titolo iridato in questa categoria (dopo quelli arrivati nel 2008, 2010 e 2015).

Iscritti alla gara anche i due piloti dell’Effeci Racing Team, Claudio Fanzini e Matteo Gandolfi, che gareggia dal 2013; e poi il cremonese Andrea Ongari e il piacentino Marco Malaspina, che ha iniziato a gareggiare lo scorso anno; sia Ongari che Malaspina corrono per il Circolo Nautico Chiavenna.

Tra i forti piloti stranieri che lotteranno per il titolo iridato, il ceco David Loukotka, (campione europeo in carica della classe 350), il tedesco Mario Alex e il finlandese Ilkka Ritkonen. Certamente non mancherà lo spettacolo.

Nessun azzurro iscritto invece al Mondiale F 4, che in questa tappa di apertura vedrà in azione 12 piloti di 10 diverse nazionalità (Francia, Ucraina, Slovacchia, Ungheria, Svezia, Regno Unito, Polonia, Lituania, Finlandia e Lettonia). Seguiranno altre due prove stagionali (in Germania a Berlin-Grunau il 18 e 19 agosto e in Gran Bretagna a Stewartby l’1 e 2 settembre).

Infine, sul lago valcellinese si disputerà la prima tappa stagionale (sulle 5 previste a calendario), del Campionato Italiano di Formula Junior. Quattordici i giovani piloti in gara, tra cui, unica rappresentante femminile, la cremonese Anja Regonelli.

Gli organizzatori si augurano che la prova possa richiamare in Valcellina tanti giovani interessati a conoscere e avvicinarsi alla motonautica, sport che negli anni ha dato tante soddisfazioni alla nostra Regione.

Quattro manches di gara da disputare per l’O/350, due per l’F 4 e la F. Junior.

Sabato 16 giugno prove libere e cronometrate e prime manches di gara per i Mondiali; domenica 17, le restanti gare con inizio ore 10.00. Premiazioni previste alle ore 17.30 presso il parco alaggi.

“Nel 1985 Barcis ospitò per la prima volta delle gare di motonautica: all’epoca – dichiara Maurizio Salvador Delegato Regionale F.I.M. per il Friuli Venezia Giulia – pochi osavano credere nello sviluppo di questa manifestazione che negli anni è diventata un punto di riferimento per la motonautica mondiale.

Dal 15 al 17 giugno la Motonautica ritorna a Barcis. A trentaquattro anni di distanza “BarcisMotonautica” è diventata un appuntamento tradizionale di uno sport che ha dato e continua a dare tante soddisfazioni al Friuli Venezia Giulia.

Impegno e serietà hanno consentito all’iniziativa di crescere e raggiungere i risultati odierni.

Per noi è motivo di grande orgoglio ospitare quest’anno la prove unica in cui verrà assegnato il titolo Mondiale classe O/350 e la prima prova del Campionato Mondiale della categoria F.4 oltre alla gara valida per il Campionato Italiano Formula Junior.

Se abbiamo raggiunto questi importanti traguardi il merito è del Gruppo Sportivo Motonautico – Pn, società organizzatrice di questo evento e del lavoro intenso e continuo di tanti volontari che qui voglio pubblicamente ringraziare.

E’ con vero piacere che a nome della Delegazione Regionale F.I.M. porgo il benvenuto ai piloti e a tutti coloro che daranno vita alla 34° edizione di “BarcisMotonautica”.

A tutti gli sportivi e ai turisti che verranno a Barcis l’augurio di trascorrere un indimenticabile fine settimana”.

Emma De Simone presidente del Gruppo Sportivo Motonautico – Pn, società che organizza l’evento, esprime grande soddisfazione per il traguardo raggiunto dei 34 anni di “BarcisMotonautica” manifestazione che offre l’occasione per assistere ad uno spettacolo entusiasmante, immersi nella natura del piccolo paese della Valcellina, scoprire la storia, la cultura, le bellezze paesaggistiche e architettoniche, gustare i prodotti enogastronomici tipici della zona e apprezzare le offerte turistiche che Barcis propone.

“Oggi più che mai siamo orgogliosi del nostro motto “un crescendo di velocità in un crescendo di emozioni”. Il nostro grazie va a tutti coloro che, a diverso titolo, hanno creduto in questo evento e ci sostengono da sempre nella realizzazione della manifestazione e in particolare la Regione Friuli Venezia Giulia, il Comune di Barcis, la Pro Barcis, la U.I.M., la F.I.M. e il Coni”.

L’idea di promuovere una manifestazione di motonautica a Barcis è nata nel 1984. Dalla proposta alle gare vere e proprie è passato un anno circa e il 18 e 19 maggio 1985 sulle acque del lago i primi bolidi hanno cominciato a sfidarsi dando vita a “BarcisMotonautica”, senza sapere che l’evento sportivo sarebbe diventato uno degli appuntamenti più importanti delle gare di circuito.

Una manifestazione che anno dopo anno è cresciuta grazie al lavoro di tante persone, passando dalle gare del Campionato Italiano a quello Europeo fino al Mondiale, ospitato per la prima volta nel 2000. Il lago di Barcis si è dimostrato fin dall’inizio il circuito ideale, tant’è che oggi è l’unico campo di gara in regione omologato per gare internazionali.

Il richiamo crescente di turisti e appassionati di questo sport è il giusto riconoscimento a quanti da sempre sostengono questo grande evento. Durante il week end ci si attende il pubblico delle grandi occasione per un programma che prevede per venerdì le verifiche amministrative e tecniche, sabato si svolgeranno le prove libere e cronometrate e le prime manches valide per il Campionato Mondiale delle categorie O/350 e F.4.

Domenica le altre manches di Campionato Mondiale e di Campionato Italiano Formula Junior sia la mattina che il pomeriggio.

Alle 14.30 la parata delle imbarcazioni partecipanti alla manifestazione mentre le premiazioni sono in programma alle 17.30 presso il parco alaggi.

Ulteriori informazioni sono disponibili sui siti web www.fimconi.it www.fim.fvg.it www.barcis.fvg.it

Condividi