Val Tramontina penalizzata dalle nuove competenze regionali

TRAMONTI DI SOTTO – Clima teso in Val Tramontina, in vista del passaggio di competenza sulle sulle strade provinciali alla Regione, che scatterà a giorni.

Portavoce della situazione è il consigliere comunale di minoranza ed ex assessore di Tramonti di Sotto Gabriele Mongiat, preoccupato del passaggio di testimone, dal momento che “la sinistra lago presenta numerosi assi viari nei quali da tempo non viene tagliata l’erba. Le recenti precipitazioni hanno spinto a bordo carrreggiata della graniglia rocciosa, l’asfalto è spesso usurato e andrebbe verificata anche la tenuta di vari tratti a rischio di dissesto”.

Il timore di Mongiat e di altri abitanti della Val Tramontina è che, trattandosi di viabilità secondaria e montana, Trieste non consideri queste istanze.

“Del resto – rileva Mongiat – abbiamo depositato mille firme a Trieste per la sistemazione del bivio di Redona e l’assessore alla mobilità Santoro non ci ha neanche risposto”.

Condividi