Zavagno, incontro in Galleria arte con bambini scuole Zoppola

Zoppola – Oggi, 20 aprile, il maestro Nane Zavagno ha incontrato i bambini delle scuole di Zoppola in occasione della mostra “Nei tuoi occhi non c’è che magia plastica&colore possono stupirci”, mostra che prosegue fino al prossimo 6 maggio presso la Galleria Civica d’Arte Celso e Giovanni Costantini di Castions di Zoppola.

L’incontro aveva come titolo “Un appuntamento per capire, dalla parole di un grande artista, la forza e la magia del colore”.

Un bellissimo incontro dove l’artista Zavagno ha parlato ai bambini, protagonisti della mostra.

L’esposizione di Zoppola non è una semplice mostra, ma un articolato progetto che riunisce la tematica dei colori, dell’arte, della didattica scolastica e del rispetto ambientale.

Un percorso espositivo curato da Ivo Boscariol e Marco Minuz, e realizzato grazie al contributo delle scuole del Comune di Zoppola.
Centinaia di bambini delle scuole primarie e degli asili sono stati formati dal corpo insegnanti per cercare, nelle proprie case e nelle loro vite quotidiane, oggetti di plastica colorati.

Questi oggetti, molto spesso dimenticati o destinati ad essere gettati nell’immondizia, sono diventati protagonisti per la costruzione di una grande installazione dove la plastica diventa essenza di forme e ambienti colorati.

Tutti gli spazi della Galleria diventano così una grande riflessione sul tema ambientale, un’opportunità per coltivare una sensibilità ecologica e legarla al tema della creatività e dell’arte.

Il percorso si articola in varie situazioni dove installazioni permettono di affrontare il tema del colore, del design e del rispetto ecosostenibile. In riferimento al design una sezione verrà dedicata al materiale plastico impiegato in celebri oggetti di design, come quelli dell’azienda Kartell.

La mostra si arricchisce di altre aree come quella didattica dedicata alla raccolta differenziata di Ambiente Servizi, partner dell’iniziativa, quella dedicata al collettivo “More Clay Less Plastic” dedicata alla sensibilizzazione sulla riduzione dell’impiego di plastica a favore della ceramica e un ambiente con una stampante 3d dove si potrà vedere il funzionamento di questa tecnologia.

Il progetto inoltre si basa sulla collaborazione degli “Amici della Galleria Civica d’Arte Celso e Giovanni Costantini”, dell’associazione “Sorgente dei Sogni aps”, di PS3D professional, More Clay Less Plastic e LineaDesign arredamenti di Zoppola.

Come dichiarano i curatori “Si tratta di un progetto che vuole scardinare classificazioni e pensieri precostituiti. Con questo lavoro vogliamo sensibilizzare la gente sulla bellezza di un oggetto industriale e omnipresente come quello della plastica colorata, un materiale che può divenire materia per costruire installazioni e dialogare con il mondo dell’arte”.

Sempre i curatori “La bellezza di questo progetto, fortemente sostenuto dall’amministrazione comunale di Zoppola, risiede nel fatto che non è un progetto a quattro mani, bensì centinaia di mani, quelle di tutti i bambini che hanno lavorato assieme per realizzare concretamente questi lavori”.

La mostra, che chiuderà il 6 maggio prossimo, propone una serie di eventi collaterali dedicati alla tematiche affrontate dal progetto.

Condividi